IL MIO SPAZIO

... un blog magico dove è sempre Inverno e dove la Strega parlerà di ciò che più ama: gli Amici Animali, la Natura, il Ricamo e molto altro...

Image and video hosting by TinyPic


martedì 12 ottobre 2010

NOSTALGIA...



Questa notte ho sognato il mio papà... e oggi non faccio che pensarci e sentire quanto mi manca...

E' stato un uomo e un padre straordinario, sensibile e sempre con la parola o il gesto giusto. E' stato il meraviglioso padre di una figlia unica che era, ed è, attaccatissima a lui.
E' stato lui che ha ascoltato ogni mia confidenza, a cui ho confidato ogni mio segreto...
E' stato il mio modello da seguire, la mia guida, il mio confidente e il mio migliore Amico, oltre che il mio straordinario papà.

Ed ora che non c'è più, non riesco a rassegnarmi alla sua mancanza: mi mancano le nostre chiacchierate, e anche la nostre litigate. Mi manca il suo sorriso sornione e rassicurante. Mi mancano le sue battute ironiche e le sue barzellette...

Scusate ragazze per questo sfogo, ma oggi papà mi manca più di altri giorni, e sto girando per l'ufficio con le lacrime agli occhi...

Lo so papà che sei qui con me, ma mi manchi lo stesso...

Scusatemi...



Image and video hosting by TinyPic

16 commenti:

Rosanna ha detto...

Conosco bene questo tipo di dolore...queste giornate cosi, alternate ad altre più serene..
E so perfettamente che non ci sono parole, perchè non si può colmare il vuoto che lascia una persona amata con delle semplici parole, pur dettate da tanto affetto.
Però, un abbraccio per farti sentire la mia vicinanza quello voglio lasciartelo.
Ros

Arianna ha detto...

Non ci sono parole che possano aiutarti in questo momento di nostalgia.... ma voglio mandarti il mio abbraccio affettuoso per farti sentire la mia vicinanza. Ti abbraccio forte forte.
Arianna

)O( Shani )O( ha detto...

Grazie care per il vostro affetto.
Vi sento vicine a me, e di questo vi sono grata.

Grazie ancora.
)0( Shani )0(

Argante del Lago ha detto...

Amica mia, sai che c'è, sai che è con te, e che vive in te e nelle generazioni future. Non ci son proprio parole, ma ti abbraccio stretta...

Arghi

PS: è stato un uomo fortunato ad avere una figlia come te...

Cristina ha detto...

You brought tears to my eyes. I was an only child, and the daddy's girl, and I miss him immensely. He left me 14 years ago and in many ways it seems like yesterday...
You touched me so much as you couldn't have described my father better or my feelings towards him.
Thank you for putting me in so intensely in touch with my daddy and my feelings.

Berkana ha detto...

Ti abbraccio stretta stretta.....credo che non ci siano parole che possano esprimere quello che provi!
Ti sono vicina
Barbara

)O( Shani )O( ha detto...

ARGANTE: Grazie Arghi... Anch'io sono stata fortunata ad avere un papà come lui.

CRISTINA: Thanks to you for your words. I miss him, even if I know he is with me, he is inside me, but I can't avoid to feel alone...

Terry punto e a croce!!! ha detto...

Cara non ti devi scusare, è bello che ci rendi parteciipi dei tuoi ricordi così intimi e famiiari.
Il tuo papà continua a vivere nei tuoi ricordi e nei tuoi sogni.
Ti abbraccio Teresa

)O( Shani )O( ha detto...

BERKANA E TERESA: Grazie anche a voi per essermi vicine. Grazie.

teddy bears Marin to Venice ha detto...

Ho letto con molta tenezza quello che hai scritto.....quanto amore hai ricevuto ma anche molto dato....quello non te lo dimenticare,l'amore ricevuto dai genitori è quello che rimane per sempre e fa da radici al futuro.
Non siamo mai abbastanza adulti per essere pronti a vivere senza di loro.

Rosarita

Villa-loredana ha detto...

Come ti capisco cara, il pappa maritimo come lo chiamo mi manca pure, prima quando navigava nel alto mare sapevo che ritornera, ma adesso quando naviga nel alto mare del'adilla ed sono conscia che non ritornera mi duole, per cio' so come duole, ed per questo ti sono molto vicina ed lascia pure scorere le lacrime, io talvolta mi sorprendo di parlare ad alta voce come se lui e' qui nei dintorni. Con affetto. Loredana.

)O( Shani )O( ha detto...

ROSARITA E LOREDANA: Grazie anche a voi care, grazie per essermi tutte così vicine...
Anche se non vi conosco di persona, sento la vostra amicizia molto viva e reale, e di questo vi sono grata.
Ciao!
Shani

morena ha detto...

Io genitore di una figlia ma pure io figlia dei miei genitori ancora oggi che sono 19 anni da quando mia madre non c'è più e 13 da quando anche mio padre mi ha lasciato sento ancora la loro mancanza come il primo giorno e....non mi vergogno tutt'ora di piangere quando li penso.
Piangi pure tutte le lacrime che hai quando ti senti triste per la sua mancanza,è umano che si abbiano questi sentimenti e sarebbe assurdo non esternarli! Un bacio ed un abbraccio.Morena

)O( Shani )O( ha detto...

Grazie Morena! In effetti quando penso a lui mi vengono le lacrime, anche perchè se ne è andato all'improvviso... non abbiamo avuto il tempo di rendercene conto...
Ed ora ogni volta che vado da mia mamma, vedo e sento un terribile vuoto...

Ti abbraccio
)0( Shani )0(

Luisella ha detto...

Sto vivendo le tue stesse sensazioni da qualche mese, mio papà mi ha lasciato in primavera e l'estate non è stata serena. L'assenza è incolmabile e nessuna parola, nessun gesto possono riportare indietro il tempo,solo i nostri sogni notturni ci regalano attimi di magica presenza. Forza!

Dona ha detto...

Come un fulmine a ciel sereno mamma e papà sono morti, lo stesso giorno.
Adoravo stare con loro, ci passavo tutte le vacanze, estive, natalizie o pasquali.. sono passati anni, ma ancora sento le loro voci nel mio cuore, le risate, i commenti divertiti che facevano, ....non sono mai morti in verità, e non lo saranno mai.
Di quel giorno ricordo che poco prima di ricevere la notizia, mi ero fermata ad osservare quanto fosse bella e perfetta la vita in quell'istante, ero felice, e la vita continua ad essere bella e perfetta..
la mamma era il sole per mio padre e non avrebbe potuto vivere senza, così quando ha sentito che lei se n'era andata, si è lasciato morire e nel giro di mezz'ora erano di nuovo insieme..
non riesco ad essere triste della loro "morte" anche se posso sentirne la mancanza, ma capisco ciò che provi Shani, per fortuna nessuno muore mai veramente e forse nel cuore di tuo padre c'era un amore così grande e perfetto che per accrescerlo non restava che "morire"..a volte per l'anima è l'unico modo per andare avanti...
un abbraccio!